Santuario di Chiesa Nuova in Assisi

Casa paterna e natale di S. Francesco


RITORNA ALLO SPLENDORE ORIGINARIO LA CHIESA EDIFICATA SUI RESTI DELLA CASA NATALE DI SAN FRANCESCO

Riportiamo dal sito del Consolato onorario della Federazione Russa di Ancona

È ritornato, nel mese francescano, al suo originale splendore, l’interno di “Chiesa Nuova San Francesco Converso” di Assisi che la tradizione fa sorgere sui resti della casa natale del Patrono d’Italia.

tg3 Umbria (video)

 

Armando Ginesi, Padre Francesco De Lazzari e Claudio Ricci in una delle cappelle che potranno essere ammirate a partire dal 30 ottobre.

Armando Ginesi, Padre Francesco De Lazzari e Claudio Ricci in una delle cappelle che potranno essere ammirate a partire dal 30 ottobre.

Gli affreschi, che nel 1925 erano stati coperti da uno strato di intonaco finto –oro, sono ritornati alla luce, e quindi alla fruizione di tutti, grazie alla sensibilità del Consolato Onorario della Federazione Russa di Ancona diretto da Armando Ginesi e alla generosità del cittadino russo signor Sergey Matvienko di San Pietroburgo.

Sergey Matvienko, di religione ortodossa, (figlio della terza carica della Federazione Russa, la presidente del Senato Valentina Matvienko già Governatrice di San Pietroburgo), ha contribuito economicamente in toto dimostrando una profonda spiritualità e rispetto nei confronti della figura di San Francesco d’Assisi, ma anche espresso desiderio di salvaguardare un valore storico-artistico del nostro Paese, nonché ha dato una dimostrazione concreta di quanto le due anime del Cristianesimo – quella cattolica e quella ortodossa –possano procedere nel cammino della riconciliazione dopo una troppo lunga separazione che ha diviso le due Chiese sorelle sin dal 1054. Continua a leggere


Un milione di euro per la casa paterna di Francesco d’Assisi

7385s

Intervista a p. Francesco De Lazzari OFM, Guardiano di Chiesa Nuova

Il 19 settembre la notizia dell’offerta di un milione di euro da parte del magnate russo, Sergey Matvienko, di San Pietroburgo, finalizzata al restauro di Chiesa Nuova: la casa paterna di Francesco d’Assisi.

Per comprendere meglio l’operazione resa possibile da questa generosissima offerta, nei giorni scorsi abbiamo rivolto alcune domande a p. Francesco De Lazzari OFM, guardiano dello stesso Convento annesso a Chiesa Nuova, le cui risposte siamo ora in grado di pubblicare. Continua a leggere


SERGEY MATVIENKO IN VISITA AD ASSISI AL CANTIERE DI RIPRISTINO DELLA CASA NATALE DI SAN FRANCESCO

20140630_154401Riportiamo dal sito del Consolato Onorario della Federazione Russa di Ancona

Il magnate russo di San Pietroburgo Sergey Matvienko, che generosamente sponsorizza il ripristino degli affreschi secenteschi che decorano tutto l’interno di Chiesa Nuova (edificata col finanziamento del re di Spagna Filippo III nel 1615 e sorta sul suolo in cui era situata la casa natale di San Francesco)

Sergey Matvienko con Padre Francesco De Lazzari e il Console Armando Ginesi Continua a leggere


IL CONSOLE IN VISITA AL CANTIERE DI CHIESA NUOVA DI ASSISI

Riportiamo dal Sito del Consolato Onorario della Federazione Russa di Ancona

DSCF0405Il Console Onorario della Federazione di Ancona Armando Ginesi ha fatto visita, subito dopo la ripresa dei lavori iniziata con la fine delle vacanze pasquali, al cantiere di recupero degli affreschi di Chiesa Nuova di Assisi, edificata agli inizi del XVII secolo sui resti della casa natale di San Francesco, che fu edificata dall’Ordine dei Frati Francescani Minori grazie al finanziamento del re di Spagna Filippo III.

Vittorio Giraldi, Padre Francesco de Lazzari, dott.ssa Brucato, Armando Ginesi e il Sindaco di Assisi Claudio Ricci. Continua a leggere


Chiesa Nuova: dove tutto cominciò

genitoriIn Assisi ci si attende di visitare i Santuari di san Francesco.

Ma quando si va al Santuario della casa paterna del Santo, cioè alla “Chiesa Nuova” che si trova a due passi dalla piazza principale di Assisi, si può restar male se il frate, che casualmente si incontra, ti dice che quello non è un Santuario di san Francesco, ma Santuario di Francesco.

Questo perché in quel luogo, cioè alla casa paterna, si ricorda il figlio di Pietro di Bernardone e di Madonna Pica, non ancora con le vesti e la reputazione di santo.

Perché visitare, allora, quel luogo?  Continua a leggere


Benvenuti nel sito ufficiale del Santuario

FacciataQui per secoli la tradizione ha indicato la casa di san Francesco. Finché nel 1615 i Frati Minori, con il contributo finanziario di Filippo III, Re di Spagna, la trasformarono in Chiesa.

La chiesa è un’elegante costruzione a croce greca, con una cupola maggiore e quattro minori sui bracci della crociera, ispirata al disegno raffaellesco di Sant’Eligio degli Orafi in Roma.

L’interno è decorato da affreschi di Cesare Sermei e di Giacomo Giorgetti, entrambi del secolo XVII.

Nell’area della casa paterna si ricordano due decisivi avvenimenti della vita del Santo.

Qui il Signore in un sogno fece intravvedere al giovane Francesco il suo piano di predilezione divina.

Qui il giovane, incarcerato dal padre nel sottoscala, decise di rispondere alla chiamata con un gesto evangelico: la rinuncia all’eredità.